Non sono risarcibili i danni da nascita indesiderata Le Sezioni Unite della Cassazione dirimono il contrasto sul delicato tema della responsabilità medica

Il 22 dicembre scorso le Sezioni Unite della Corte di Cassazione (sentenza n. 25767), sono tornate sul tema della nascita indesiderata ed in particolare sulla valutazione circa una risarcibilità dei danni prodotti da tale evento . La questione riguardava la condotta tenuta dal medico che, omettendo una serie di esami clinici, ha “causato” la nascita di un figlio affetto da sindrome di down e, in quanto tale, non voluto dai genitori .
La Corte è stata chiamata a dirimere un contrasto giurisprudenziale su due importanti questioni; anzitutto se l’onere della prova circa il grave pericolo per la salute fisica e psichica della donna, richiesto dalla Legge 194/78 ai fini della possibilità di interruzione della gravidanza, spetti alla donna stessa oppure al medico.

Documento completo: Non sono risarcibili i danni da nascita indesiderata

 Condividi/Share: Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someonePrint this page
Pubblicato il sipre in Ambito giuridico, Ambito medico